Mario Baccini: ” Il problema non riguarda solo la viabilità ma soprattutto la sicurezza perché sono stati molti gli incidenti. Risolvere i problemi che riguardano le arterie di comunicazione per non isolare Fiumicino è prioritario”

“Stamane insieme ai consiglieri Poggio, Costa e D’Intino abbiamo partecipato al sit in spontaneo dei cittadini su via trincea delle frasche dove il problema della viabilità condiziona la vita di tutta l’area e i cittadini sono ormai stanchi di essere ostaggio.

Abbiamo più volte chiesto a questa amministrazione di farsi carico del problema per migliorare la qualità della vita dei residenti ma non abbiamo mai avuto riscontro alle interrogazioni e alle mozioni presentate.

Il problema di via trincea delle frasche e di via monte cencio non riguarda solo la viabilità ma soprattutto la sicurezza perché sono stati molti gli incidenti.    

Risolvere i problemi che riguardano le arterie di comunicazione per non isolare Fiumicino è prioritario. A termine dei lavori di Anas (previsti sul ponte della scafa per fine mese) si riapra la viabilità togliendo anche i New Jersey e si ripristini una libera circolazione.

Il comune per troppo tempo si è ammantato dietro Anas per coprire le sue azioni repressive sulla viabilità; adesso, invece, prenda posizione sulla viabilità e soprattutto sulle questioni di ponti e viadotti che sono i veri nodi focali di questa strategia.

Da oggi nasce il comitato spontaneo dei cittadini per la viabilità e i ponti di Isola Sacra e per questo chiederemo un consiglio straordinario aperto ai cittadini per discutere del problema anche alla luce dell’imminente demolizione e ricostruzione del viadotto dell’aeroporto”

con queste parole Mario Baccini durante il sit in spontaneo a via trincea delle frasche ha parlato ai cittadini.

Riceviamo e pubblichiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.