Non si è fatta attendere la risposta (…speriamo definitiva) del Presidente Marco Pagliarini in merito alle dichiarazioni del suo vice Simone Feoli

<Se non fosse che stiamo vivendo un momento molto serio, ci sarebbe da crepare dalle risate ad ascoltare l’accorato grido di allarme riguardante il futuro della pallanuoto locale “urlato” dall’avvocato, nonché vice Presidente della SNC Civitavecchia, Feoli Simone.
Effettivamente potrebbe avere un senso se ad urlare non fosse un membro del Consiglio Direttivo che, durante la passata stagione, ha brillato per totale assenteismo nell’organizzazione tecnico finanziaria della parte sportiva.
L’unica “presenza” costante dell’avvocato ha riguardato innumerevoli comunicazioni a mezzo mail indirizzate all’Associazione o tramite la stampa di richieste personali fatte in proprio o per suoi assistiti, come quelle riguardanti i titoli sportivi (ma per quali interessi?), richieste di pagamento spazi acqua presso il circolo Alfio Flores e per utilizzo pedane al Pala Galli.
Per quanto riguarda invece le sterili lamentele sulla mancata convocazione del consiglio direttivo oltre che dell’assemblea con conseguenti dimissioni dei consiglieri sono tutte da rispedire al mittente vista l’evidenza negli errori procedurali commessi non in linea con quanto dettato dalle norme statutarie.

In risposta alle sue richieste si eccepisce l’invalidità e l’illegittimità del verbale di assemblea e della relativa convocazione priva di efficacia Legale, in contrasto con lo Statuto dell’Associazione, inoltre, in ragione della nota procedura del 15 settembre relativa al contenzioso instaurato davanti il competente Comitato Regionale FIN, ogni attività inerente la gestione ordinaria e straordinaria è allo stato sospesa sino alla definizione dello stesso, le sue richieste al momento non possono essere accolte.

Per quanto riguarda gli obiettivi inerenti il futuro della NC Civitavecchia posso senz’altro dire che sicuramente l’associazione curerà nello specifico l’organizzazione dell’attività agonistica sportiva della serie A oltre che del settore giovanile del nuoto e della pallanuoto, tra l’altro lunedì dovrebbero essere comunicati i gironi di A2 dalla FIN.
Inoltre porrà massima attenzione sulla storica piscina “circolo Alfio Flores” di Largo Marco Galli (ex Largo Caprera), la cui concessione è in scadenza il 31 dicembre 2021, per “riappropriarsi” di quello che era stato un punto di aggregazione per gli stessi atleti e possibile fonte di entrate a sostegno delle attività sportive. L’impianto era stato costruito grazie ai soci fondatori con il contributo del CONI.

Altra precisazione riguarda la gestione dello Stadio del Nuoto da lui tanto criticata, posso dire che dopo gli errori commessi nel passato, grazie al Consorzio del Presidente Roberto Rossi anche in questa stagione (in Italia causa pandemia sono chiusi il 20% degli impianti natatori) sta permettendo il regolare svolgimento degli allenamenti di tutti gli atleti agonisti delle 3 società ed anche del settore master ed è stato inserito nell’organizzazione dell’evento “Europei di Roma 2022”.
Inoltre da questa stagione riprenderanno anche le attività utili al rilancio del settore giovanile.>

Comunicato di Marco Pagliarini, Presidente SNC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *