“SOTTO IL CIELO DEL CASTELLO DI SANTA SEVERA” musica, teatro, sport, appuntamenti a contatto con la natura e tanto altro

www.castellodisantasevera.it

mercoledì 3 MOGOL e GIANMARCO CARROCCIA

venerdì 5 gIANMARIA

sabato 6 EDOARDO LEO (sold out)

domenica 7 REMO ANZOVINO

Continuano gli appuntamenti di “Sotto il Cielo del Castello di Santa Severa”, rassegna promossa dalla Regione Lazio e organizzata dalla società regionale LAZIOcrea in collaborazione con ATCL – Circuito Multidisciplinare del Lazio, tra musica, teatro, sport e appuntamenti a contatto con la natura, per tutti, grandi e più piccoli.

Il mese di agosto si apre lunedì 1 agosto con Ludovico Einaudi (già sold out) che, dopo la tournée internazionale tra Europa, Stati Uniti, Canada e Messico,arriva al Castello di Santa Severa per presentareal pubblico Underwater, suo nuovo album di inediti.

Il concerto di mercoledì 3 agosto racconta l’opera di due dei più grandi artisti della musica italiana: Lucio Battisti e Mogol. Sul palco il Maestro Mogol che, a 23 anni dalla scomparsa di Lucio Battisti, svela al pubblico aneddoti e curiosità, ripercorre la genesi e la storia dietro le canzoni.

L’interpretazione dei brani è affidata a Gianmarco Carroccia, accompagnato da una formazione orchestrale di 16 elementi diretta da Marco Cataldi, che farà rivivere la magia di tutte le canzoni che hanno fatto sognare generazioni di italiani.

Giovedì 4 agosto va in scena il concerto a ingresso gratuito di The OrkEXtra, orchestra giovanile formata da ex studenti provenienti da scuole medie a indirizzo musicale. Diretta dal maestro Maurizio Schifitto, si definisce una formazione pop dove i violini e i fiati incontrano una ricca sezione ritmica con un repertorio che spazia dalla musica da film alla musica leggera, dal pop al rock, passando per la rilettura dei classici.

Il primo weekend di agosto comincia con GIANMARIA venerdì 5. Il cantautore vicentino classe 2002, arrivato in poco tempo a oltre 7 milioni di ascolti su Spotify, è tra le voci più apprezzare dell’ultima edizione di X Factor, dove ha emozionato giudici e pubblico con i suoi inediti I suicidi e Senza Saliva, che ritroviamo nell’EP Fallirò, uscito per Epic/Sony Music a gennaio, suo esordio discografico.

Sempre venerdì 5, alle 19.00, Arianna Dell’Arti legge Wanderwoman, il suo libro d’esordio: una raccolta di monologhi, racconti e dialoghi scritti nel corso degli anni, che mettono in evidenza l’ossessione dell’autrice per l’osceno. Una sorta di romanzo inconsapevole che tiene insieme gioie e tormenti dell’esistenza, dall’amore al tradimento, dal senso di colpa alla vendetta, dalla malattia alla morte.

Sabato 6 agosto Edoardo Leo presenta Ti racconto una storia, un reading-spettacolo già Sold Out, con musiche di Jonis Bascir, che raccoglie appunti, suggestioni e pensieri raccolti dall’attore e regista romano dall’inizio della sua carriera a oggi.

Letture semiserie e tragicomiche che raccontano spaccati di vita umana unendo parole e musica. Una riflessione su comicità e poesia per spiegare che, in fondo, non sono così lontane. In scena non solo racconti e monologhi di scrittori celebri (Benni, Calvino, Marquez, Eco, Piccolo), ma anche articoli di giornale, aneddoti e testi di giovani autori contemporanei e dello stesso Leo.

Doppio appuntamento domenica 7 agostoAlle 19.30 sale sul palco Remo Anzovino per un concerto speciale a ingresso gratuito. Con 16 album pubblicati, il pianista pordenonese è uno dei più originali compositori contemporanei e uno dei nuovi autori di spicco della grande tradizione italiana della musica da film. Nel 2019 per le colonne sonore ha vinto un Nastro D’Argento

 Alle 21.00 incontro speciale con Dante al Castello, una serata di letture a cura de La Setta dei Poeti Estinti per riavvicinarsi a una delle più importanti opere della letteratura mondiale. L’attrice e poetessa Mara Sabia e il giornalista Emilio Fabio Torsello leggono e interpretano il Canto V e il Canto XXVI dell’Inferno. Nel primo si narra l’amore e la passione tra Paolo e Francesca, nel secondo il Divino Poeta torna sul valore della conoscenza, raccontando le vicende di un Ulisse dantesco, ben diverso dal personaggio raccontato nell’Odissea.

Comunicato Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.