Cittadino abbandona rifiuti e le zoofile gli comminano 600euro di multa. L’Assessora alle Politiche Ambientali Elena Gubetti: “Per il comportamento ignobile di pochi, si vanifica il lavoro virtuoso di tanti”

Inizio di anno nuovo di lavoro per le Guardie Ecozoofile di Fare Ambiente. I volontari, coordinati dal Vice Comandante Eugenio Gottardi, nell’ambito delle attività di perlustrazione e vigilanza nel territorio; hanno infatti individuato e comminato una multa di 600euro ad un cittadino etrusco che aveva abbandonato rifiuti in strada.

Dopo aver aperto i sacchi di rifiuti trovati in strada, sono infatti, riusciti a risalire al responsabile ed hanno consegnato direttamente nelle mani del cittadino il conseguente verbale.

OTTICA DI LUZIO SPONSOR

Un triste fenomeno, quello dell’abbandono dei rifiuti che, nonostante i servizi messi a disposizione dall’Amministrazione comunale; come ad esempio l’Isola Ecologica in Via Settevene Palo Nuova, aperta con orari estremamente flessibili; anche il sabato e la domenica; e l’incessante attività di comunicazione che viene effettuata per sensibilizzare sul rispetto ambientale, non accenna a diminuire.

Nel complimentarsi con il lavoro delle Guardie Ecozoofile, Elena Gubetti, Assessora alle Politiche Ambientali del Comune di Cerveteri dichiara:

“Come sempre, i nostri volontari, svolgono tutti i giorni un lavoro meticoloso mettendo le mani fra i rifiuti. E oggi hanno trovato elementi importanti lasciati in mezzo ai sacchi, che hanno permesso di risalire in modo inequivocabile al responsabile di quello che per la legge è un vero e proprio reato.

Immediatamente, gli è stata consegnata, direttamente di persona, una sanzione di 600 euro; che si spera, serva da lezione non solo a lui ma a tutti coloro che ancora sporcano il nostro territorio con questo odioso comportamento”.

Elena Gubetti

“In questi anni in cui ho ricoperto il ruolo di Assessora alle Politiche Ambientali del Comune di Cerveteri nella nostra città abbiamo avuto un cambiamento storico nel modo di gestire i rifiuti. Siamo passati dai vecchi cassonetti stradali, con una percentuale di rifiuti differenziati ferma al 14%; ad un sistema di raccolta differenziata porta a porta in tutto il territorio, raggiungendo e superando ampiamente il 70% di rifiuti correttamente  differenziati.

Un lungo percorso che proprio quest’anno ci ha portati all’introduzione della TARIP, ovvero la Tariffazione Puntuale dei Rifiuti. È davvero avvilente sapere che, mentre la quasi totalità dei cittadini si è saputa ben adeguare a questo sistema virtuoso dei rifiuti, anche con tanta fatica e pazienza; ce ne sono altri che dimostrando totale indifferenze con il proprio comportamento poco civile sporcano le strade della città con i propri rifiuti.

RED CARPET SPONSOR

L’auspicio è che questa triste abitudine ancora insita in alcuni, fortunatamente pochi, vada via via scomparendo, per il bene di Cerveteri e del decoro urbano della città”.

Comunicato stampa del Comune

COLLABORA CON NOI!!! scrivi a talkcity.redazione@gmail.com / whattsapp 371.4257820

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.