Il Consigliere Comunale d’opposizione polemico col Sindaco: “Basta insulti gratuiti”

settanni-m5s
Il Consigliere Settanni

“In un periodo come quello prenatalizio che dovrebbe ispirarsi ad armonia, giovialità e pace, è con profonda tristezza che a noi cittadini di Santa Marinella tocca assistere; in un clima di continua, odiosa e pretestuosa polemica, ad un messaggio di voti augurali diffuso dal sindaco attraverso i media; con cui si infanga, insieme alle opposizioni tutta quella parte di cittadini da esse rappresentati, che resta sempre più critica nei confronti dell’operato di questa amministrazione.

Spiace dover constatare non solo come membro delle istituzioni comunali di Santa Marinella, ma soprattutto come cittadino; che anche il Natale diviene per questo sindaco occasione per fare propaganda attraverso la sua “lettera di Natale” del 10 dicembre.

OTTICA DI LUZIO SPONSOR

Ma non basta! In questo clima avvelenato, siamo ancora costretti ad assistere agli insulti proferiti pubblicamente sui social da codesto sindaco ad uno stimato concittadino; precedentemente da lui additato come benefattore; che naturalmente ha replicato con l’educazione e l’eleganza che invece non dovrebbe mancare proprio a chi ha il dovere di rappresentare la città tutta.

Inutile poi sottolineare quanto sia faziosa la linea di condotta di questa amministrazione nei confronti delle istanze democratiche; portate avanti dal Comitato per l’emergenza abitativa e dal Comitato Referendario sull’uso dei beni comuni cittadini contro l’attuazione dei project financing.

Ci sono in realtà molte cose che non tornano nella narrativa usata dal sindaco. Piuttosto dell’aggravio finanziario che il sindaco addebita all’indizione del referendum; dovrebbe egli invece spiegare quanto è costata la pubblicazione dei quintali di libercoli in carta patinata; distribuiti casa per casa, consegnati a pacchi nei negozi e ancora giacenti in Comune; con cui egli, a spese della comunità, fa propaganda sulle cose fatte e da farsi laddove tali informazioni avrebbero potuto diffondersi a costo zero attraverso vari mezzi di comunicazione.

Così come, di fronte alla notizia del ricorso al Tar da parte del Comitato Referendario affinché sia fatto valere il diritto democratico di espressione della volontà popolare; suona strumentale la giustificazione da lui addotta di non aver commesso omissioni; né di essere in ritardo per l’indizione dei referendum quando, sia pur ammettendo che tale referendum debba essere fatto nella finestra 15/04-16/6 del 2022. I tempi e le modalità di esercizio del diritto di voto avrebbero potuto essere oggetto di un corretto, aperto e soprattutto leale confronto democratico con il Comitato, che invece è stato deliberatamente ignorato.

DOLCE VITA STORE SPONSOR

Non entro nel merito del tema della farmacia su cui ho già scritto tantissime volte e presentato un’apposita interrogazione consiliare se non per ribadire che anche qui ci troviamo di fronte a deliberati depistaggi messi in atto al solo scopo di poter privatizzare tale struttura comunale.

Dovrebbe poi il sindaco spiegare quanto costa ai cittadini, in termini di rimborsi spese per i 4 componenti del consiglio di amministrazione, la trasformazione della Santa Marinella Servizi da Società ad amministratore unico a società con consiglio di amministrazione.

Tidei 07
Il Sindaco Tidei

Per quanto a me noto in materia di Scienze dell’organizzazione, cosi come un Tenente é in grado di gestire un plotone di 40 persone in operazioni di guerra, un amministratore unico sarebbe più che sufficiente (come lo è stato sinora) per gestire una società composta da un organico di 40 fra funzionari, impiegati e operai (di cui una buona parte neanche gestiti direttamente in quanto in supporto agli uffici comunali e quindi sotto il “controllo operativo” della Segreteria generale).

Pertanto, con quel denaro pubblico usato per i rimborsi spese dei membri del CDA  della municipalizzata (che formano una testa più grande degli arti di un corpo) quanti operai del verde si sarebbero potuti ingaggiare per migliorare il decoro cittadino di marciapiedi pieni di erbacce e verde non raccolto, viali con alberi non potati che impediscono il libero passaggio dei pedoni, siepi lungo le strade ecc…

Non ha mancato poi il sindaco di fare propaganda di aver destinato circa un milione di euro di spesa per la viabilità e in verità in questi giorni si sta vedendo riasfaltare alcuni tratti di strada.

Non si capisce tuttavia con quale criterio si spendano tali risorse. Infatti c’è da chiedersi se lui o la sua delegata alla viabilità abbiano mai fatto un vero ed attendibile elenco delle priorità e delle esigenze connesse agli interventi necessari per la sicurezza stradale.

Nonostante siano trascorsi più di tre anni di mandato, in giro per la città sono ancora giacenti un numero indefinito di cartelli stradali divelti e abbandonati lungo i marciapiedi, in alcuni punti e lungo molte strade (come sulla statale Aurelia davanti allo stabilimento Mediterraneo) c’è il concreto bisogno di ripristinare la segnaletica stradale verticale e l’illuminazione pubblica, ci sono strade da asfaltare molto più ammalorate di quelle in cui in questi giorni si stanno facendo i lavori (sulle quali tra l’altro le strisce blu dovranno essere ripristinate, con doppio aggravio di spesa, dopo essere state realizzate da appena 4 mesi).

RED CARPET SPONSOR

E tanto ci sarebbe ancora da dire su tanti altri aspetti, di cui due per tutti valgono come esempio:

1). tre consiglieri di minoranza attendono da due mesi una relazione dal presidente della Santa Marinella Servizi per conoscere la situazione del piano parcheggi, non sia mai che il costo del servizio (parcometri, ausiliari ecc.) sia maggiore di quanto effettivamente entra nelle casse comunali.

Analogamente da pari tempo gli stessi consiglieri aspettano che il responsabile del Settore V (Lavori Pubblici) relazioni sullo stato degli atti sul Project financing dello Stabilimento Balneare e consenta l’accesso agli atti visto che la procedura è in corso ma del tema non se ne parla neanche nella competente Commissione consiliare;

COMUNE SANTA MARINELLA
Comune di Santa Marinella

2). chissà come mai, nonostante la pompa magna con cui l’attività è stata propagandata, il campo sportivo, per una manciata di spiccioli, non sia stato ripristinato nel rispetto dello stesso livello di categoria A che aveva precedentemente, togliendo alla città la possibilità di concedere alle rispettive squadre di serie A tale infrastruttura sportiva, con conseguente beneficio per le casse comunali. 

Insomma non si può propriamente dire che i cittadini di Santa Marinella si trovino di fronte ad un’amministrazione che agisca con metodo, trasparenza e buon senso. L’unica cosa trasparente é la propaganda attraverso una finta comunicazione istituzionale.

Ma forse anche in questo settore qualche domanda i cittadini dovrebbero porgersela: a fronte di tutti gli innumerevoli comunicati che escono sottoscritti dal sindaco dovremmo pensare che egli passi tutte le giornate a scrivere comunicati, girare video, scrivere sui social (offendendo di tanto in tanto i vari cittadini che lo pungolano).

Ora, visto che ciò non è umanamente possibile e poiché nell’organico della struttura comunale non c’è un portavoce legittimato a tale funzione, non sarà mai che ci sia nello staff qualcuno che scrive per lui ma non può firmare con il suo vero nome?

Insomma Natale è Natale e credo che, nel rispetto dei cittadini tutti, compresi quelli rappresentati dalle forze di minoranza, sia il caso da parte di una figura istituzionale che rappresenta l’intera città di mettere da parte la propaganda, evitare di provocare e rinfocolare tensioni e pensare a creare un clima distensivo di armonia e collaborazione, quantomeno in ossequio al messaggio cristiano di pace insito nel significato della festività.”

Riceviamo e pubblichiamo – Cons. Francesco Settanni (Gruppo Misto)      

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.