Daniele Crespi, ex Consigliere Comunale molto noto in città: “Saldi di fine mandato, il Sindaco chiede alla Gesam uno sconto”

Dopo 4 anni di proroga con finte liti tra il Comune e la Gesam, anche il 5° è lo stesso teatrino. Il Sindaco chiede lo sconto alla ditta che ha vinto una gara con il capitolato allegato. Secondo voi la Gesam farà lo sconto? Non lo farà mai e pertanto troverà un’altra proroga, essendo un servizio di pubblica utilità.

Ne ho visti tanti di giochi nella prima Repubblica, pensavo fossero finiti, ma i nostri amministratori sguazzano bene ancora nella melma della vecchia politica. Il fine loro è di arrivare al prossimo anno, fine  legislatura.

Il nuovo Sindaco sarà costretto per pubblica utilità di fare altri uno o due anni di proroga, così saranno 7 anni pari ad un giro di affari di 30 – 40 milioni di euro dei cittadini in proroga in proroga.

OTTICA DI LUZIO SPONSOR

E il risultato qual è?

  • Servizio pessimo, sotto gli occhi di tutti
  • Gestione economica fuori da ogni logica
  • Tassa dell’immondizia altissima
  • Il Sindaco- l’assessore – la Gesam, giocano a carta vince e carta perde

E’ ora di finire questi giochi , la popolazione e’ stufa delle frottole che dite e che fate.

Perché non pubblicate l’andamento della differenziata, da questo si evincerà la vostra bravura o la vostra mal politica di gestione dei soldi dei cittadini. Perché ristoranti, bar e altre forze commerciali, anche se loro differenziano, dopo vengono caricate nello stesso camion mischiando tutto? Questo succede anche in alcune parti collinari. Tutto questo porta un costo maggiore ai cittadini e agli esercenti, pertanto un  servizio insufficiente con  costi altissimi .

Nei bar si vocifera che qualcuno che conta ha degli interessi nelle discariche e pertanto più quintali finiscono alla discarica più il cittadino paga. Certamente e’ tutto da verificare ma il detto dice “la dove tuona da qualche parte piove”

DOLCE VITA STORE SPONSOR

Pubblicate l’andamento della differienzata degli ultimi 5 anni potremmo fare una verifica che quello che i bar dicono e’ falso, ma se questi dati non escono fuori, chiedo alla magistratura di indagare questo ingarbugliato atto amministrativo con un giro d’affari e di posti di lavoro enorme. I soldi dei cittadini devono essere rispettati!

Riceviamo e pubblichiamo. Daniele Crespi

COLLABORA CON NOI!!! scrivi a talkcity.redazione@gmail.com / whattsapp 371.4257820

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.