“Fondo unico per il Diritto allo studio”, una misura nata per sostenere le famiglie di studenti delle scuole secondarie di secondo grado che hanno un reddito più basso

Entro il 31 maggio 2022, ogni destinatario della borsa, per incassare i 248,56 euro, dovrà recarsi presso un qualunque ufficio postale comunicando semplicemente allo sportello di dover incassare un “Bonifico domiciliato” erogato dal Ministero dell’Istruzione.

Ci sono due diverse modalità di riscossione a seconda che il beneficiario sia maggiorenne o minorenne. In questo secondo caso è necessario che a recarsi alla posta sia un genitore o chi esercita la potestà che dovrà presentare una serie di documenti in originale reperibili sul sito ufficiale https://iostudio.pubblica.istruzione.it/web/guest/voucher

Nel caso di studenti maggiorenni dovranno recarsi di persona senza possibilità di delega.

Per accedere a questa graduatoria, il Comune aveva recepito le indicazioni ministeriali e regionali pubblicando un bando con scadenza il 4 giugno 2021 e molti cittadini si stanno chiedendo se, e quando, ne sarà pubblicato un altro che possa assegnare analoghe borse di studio anche per l’annualità 2021-2022.

R. Q.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.