Un’idea della Blue in the Face per avvicinare i più piccoli a Teatro. Già tante richieste per il prossimo appuntamento

smart

“Dai, che arriva Piripò”. “Eccolo!”. Ciò, giovedì pomeriggio al Nuovo Sala Gassman, tra le vocine in platea nell’attesa dell’entrata in scena dell’amato folletto. E lo stesso, come suo solito interagendo allegramente con bimbi e bimbe, si è quasi subito trasformato nel piccolo sarto dei Fratelli Grimm, il quale, avendo fino ad allora trascorso la propria vita “tra un orlo e un mezzopunto”, si diceva pronto ad affrontarne il seguito dotandosi di un particolarissimo concetto di coraggio.

Ed allora, indossando dei bellissimi costumi, lo stesso Simone Luciani, Davide Cantarini, Alice Pierini e Riccardo Spadone hanno dato vita a dei personaggi (oltre suddetto: la venditrice di marmellate, il Re e sua figlia, il Generale) che, grazie alla loro spiccata bravura, hanno coinvolto il pubblico (genitori e accompagnatori compresi) fino all’ultima battuta.

Anche grazie a “Il piccolo sarto coraggioso” si è riusciti dunque nell’intento – nobile – di far divertire e nel contempo, grazie inoltre all’immancabile morale finale, di contribuire ad educare. Il nostro folletto ha infine dato appuntamento ad inizio dicembre , quando proporrà un qualcosa altresì di spirito natalizio. Nel mentre bambini e bambine non manchino di consegnare ancora a Teatro letterine e disegni che andranno a comporre il grande Libro Magico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *