Il 18 dicembre si celebra la Giornata Internazionale del Migrante, istituita nel 2000 dalle Nazioni Unite.

Roughly five hundred migrants from sub-Saharan African arrive at Augusta port in Sicily, Italy, September 14, 2014. Since the beginning of 2014, roughly 120,000 refugees have landed in Italy, more than double the total for the entire year of 2013. (Credit: Lynsey Addario for The New York Times)

Il 18 dicembre si celebra la Giornata mondiale dei migranti istituita dall’Onu nel 2000. Gli Stati membri, le associazioni governative e non governative sono invitati ad osservare la giornata attraverso la diffusione di informazioni sui diritti umani e sulle libertà fondamentali dei migranti.

La data fu scelta per ricordare la Convenzione Internazionale sulla Protezione dei Diritti dei Lavoratori Migranti e dei Membri delle Loro Famiglie, adottata il 18 dicembre del 1990.

FARMACIA PALOMBO SPONSOR

Purtroppo oggi, a più di vent’anni di distanza da quella data,  nessuno Stato membro dell’Unione Europea ha firmato o ratificato questa Convenzione che rappresenta un passo decisivo per il riconoscimento dei diritti dei lavoratori migranti a livello internazionale.

Quello che possiamo fare noi, nella speranza il mondo riconosca il valore culturale e i diritti fondamentali dei migranti, è sensibilizzare e informare tutti sulle condizioni di vita dei migranti in Italia, spesso esposti a sentimenti di rifiuto, intolleranza e razzismo.

FAS SPONSOR

L’UNICEF Italia, impegnato da tempo sui diritti dei migranti e sull’affermazione del principio di non discriminazione, celebra la ricorrenza odierna unendosi a quanti intendono mantenere accesi i riflettori sulla condizione della popolazione di origine straniera, in particolare quella minorenne, e aderendo alla Giornata di azione globale per i diritti dei migranti, dei rifugiati e degli sfollati e per la lotta al razzismo promossa dal Forum Sociale Mondiale di Dakar del 2011.

Francesco Guccini – Migranti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *