La Consigliera Regionale (Gruppo Misto ex M5S) critica le scelte dei nuovi eletti ai Municipi di Roma

Riceviamo e pubblichiamo

“ Quanto sta accadendo nel Municipio X di Roma Capitale dimostra come il PD non abbia alcuna intenzione di modificare il proprio modo di agire allontanandosi da azioni, non certo illecite, ma sicuramente inopportune.
Il neo eletto Presidente, Mario Falconi, si presenta con l’inserimento in Giunta di esponenti del partito già presenti nell’amministrazione commissariata nel 2015. Tutti estranei ai fatti e mai indagati, ma espressione comunque di un periodo che sarebbe meglio cancellare.”

“Come se non bastasse, uno di loro risulterebbe essere il marito di una persona appena assunta alla Pisana a seguito del concorso di Allumiere le cui vicende sono ormai purtroppo note tanto da meritare l’appellativo di ‘concorsopoli’. Sull’argomento, che abbiamo trattato ampiamente anche in Commissione Trasparenza in Regione Lazio, aspettiamo ancora una netta presa di posizione del Partito Democratico, che invece tentenna”

“Certamente non è questo l’atteggiamento migliore per riavvicinare i cittadini alla politica, una distanza che si è purtroppo ampliata, testimoniata dalla percentuale di astenuti alle ultime tornate elettorali”.

Si esprime così la consigliera al gruppo misto in Regione Lazio, Francesca De Vito

Roberta Quaresima

Resp. Ufficio Comunicazione Francesca DeVito

comunicazione@francescadevito.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *