Mario Baccini e William De Vecchis: “Nuova apertura del terminal un segno di rinascita”

<<La nuova apertura del terminal di Fiumicino è un segno di rinascita e di speranza per ricominciare. Quando la città, il territorio e le sue infrastrutture si espandono non può che essere un segnale economico e sociale importante.

In particolare a Fiumicino dopo gli eventi che hanno portato alla disgregazione della compagnia all’Italia e a tanti licenziamenti, finalmente questa inaugurazione segna la rotta di una ripresa che va verso una nuova possibilità di occupazione.

Siamo fiduciosi che questo sia un primo segnale a cui potranno seguire nuove opportunità per la città ed anche per i lavoratori e le famiglie del comparto che possa tornare ad avere speranza.

La presenza stamane del presidente Mattarella all’inaugurazione è un ulteriore garanzia di quanto lo Stato debba necessariamente essere partecipe di quelli che sono i problemi dell’economia reale e dell’occupazione in un comparto così particolare come quello aeroportuale e, nello specifico, quello relativo all’aeroporto di Fiumicino che in termini economici vale il 10% del Pil regionale, per numero di lavoratori è la più grande realtà industriale de centro sud (dati Ugl – trasporto aereo)”. >>

Lo dichiarano Mario Baccini e William De Vecchis stamane presente all’inaugurazione del nuovo terminal dell’aeroporto di Fiumicino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.