<“Sono 1.235.470 le firme depositate questa mattina presso la Cassazione per la richiesta del referendum sull’eutanasia legale. Il prossimo passo sarà il pronunciamento della Consulta che, se riterrà ammissibile il quesito, consentirà al Presidente della Repubblica di indire il Referendum e dare all’Italia la possibilità di scelta democratica su un tema etico di rilevanza fondamentale”

Sarebbe un segnale importante consentire a tutti di ottenere un diritto civile anche a coloro che non possono permettersi costosi viaggi in Paesi confinanti, come la Svizzera, per porre fine ad una esistenza che tale non si può più definire a seguito di una malattia o evento degenerativo, con esito infausto. Ringrazio per questo l’Associazione Luca Coscioni e tutti coloro che anche nel periodo estivo si sono prodigati contribuendo a questo risultato.

Mi auguro che l’iter proceda velocemente e senza imprevisti fino alla convocazione del referendum che presumibilmente potrebbe avvenire tra il 15 aprile e il 15 giugno del 2022. Prima di allora sarà importante che tutte le Istituzioni si attivino a tutti i livelli per dare le corrette informazioni al maggior numero di cittadini, affinché ogni scelta sia ragionata e consapevole”.

Così in una nota la consigliera regionale al gruppo misto Francesca De Vito.>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *