A seguito della ricezione di richiesta del pagamento della bolletta dell’acqua in data 30 ottobre c.a. nella sala consigliare del Comune di Cerveteri, messa a disposizione del Sindaco Pascucci e alla sua presenza e dell’Assessore Gubetti, si è riunito un gruppo di cittadini residenti a Campo di mare. A fronte di palesi errori nella richiesta, i cittadini hanno dato vita ad un “movimento” con adesione volontaria con lo scopo di redimere le incongruenze e giungere ad una regolare bollettazione per effettuare il giusto pagamento.

In questi giorni gli abitanti di Campo di Mare (Cerveteri) si sono visti recapitare una lettera da parte della società Ostilia, già proprietaria dell’Impianto idrico della frazione, con la quale si richiedeva una certa somma in pagamento di pregresse forniture.

Nessun altra indicazione veniva data talché l’utente era ed è impossibilitato a valutare la fondatezza, nonché la legittimità della richiesta; da esaudire perentoriamente entro dieci giorni. È nato così il Comitato spontaneo degli abitanti del comprensorio per svolgere gli accertamenti del caso a tutela dei comuni interessi. Il Comitato e il suo Organo esecutivo hanno, in via preliminare, riscontrato che le richieste di pagamento si discostano sensibilmente dalla realtà documentale e pertanto viene chiesto un incontro con la società Ostilia per trovare una soluzione al pagamento delle utenze idriche che riconosca il dovuto nelle modalità e nella forma prevista dalle leggi.

Riceviamo e pubblichiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *