Sospensione idrica in alcune zone del territorio, in molti non avevano letto l’avviso

L’acqua è un bene fondamentale.

Abituati da sempre a usufruirne in maniera illimitata, non ci rendiamo affatto conto di quanto essa costituisca il pilastro nelle nostre vite quotidiane.

Si stima che un cittadino italiano utilizzi 220 litri d’acqua al giorno (ricerca del FAI – Fondo Ambiente Italiano).

Un numero spropositato se confrontato ai paesi in via di sviluppo dove l’accesso alle acque è limitato o in alcuni luoghi, addirittura impossibile.

Stamani alcuni cittadini di Bracciano, difatti sono rimasti sorpresi dal mancamento idrico nelle proprie abitazioni.

Scoprendo successivamente che  l’Acea Ato 2 aveva comunicato giorni scorsi che  «per lavori di manutenzione straordinaria, martedì 9 novembre dalle ore 9.00 alle ore 22.00 si potrebbero verificare abbassamenti di pressione con possibili mancanze d’acqua nel Comune di Bracciano »

D’altro canto, i cittadini si augurano che il servizio venga ripristinato al più presto, visto i numerosi disagi negli ultimi anni, dovuti al malfunzionamento delle strutture idriche.

Erica Trucchia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *